EstOvest 2017 "Spiriti musicali"

Il Festival di musica d’oggi prende il via sul lago d’Orta

Dal: 13 ottobre 2017 al: 14 ottobre 2017

Villa Nigra, Miasino

EstOvest 2017 "Spiriti musicali"

Sul profondo e fondamentale legame che esiste tra Spirito e Musica, tra Interiorità  e Condivisione è incentrato EstOvest 2017.
Il festival inaugura con una residenza artistica di Rohan De Saram e NEXT-New Ensemble Xenia Turin sul Lago d’Orta. Una conversazione intorno alla musica con il pubblico (PAROLE E SUONI, LA MUSICA DI OGGI DA SCELSI ALL’IMPROVVISAZIONE, 13 ottobre), una masterclass con l’emergente Quartetto Sincronie di Roma, due concerti a Miasino e Rivoli (LA MUSICA DI UNA VITA. ROHAN DE SARAM, 14-15 ottobre) sono tutte tappe della stessa residenza, un’esperienza a 360 gradi. 

Rohan De Saram, grandissimo violoncellista, è uno dei punti di riferimento nella musica del Novecento, dedicatario di molte opere di grandi compositori, da Berio a Xenakis, ex componente del noto Quartetto Arditti. Come solista Rohan ha suonato in tutta Europa, Asia, Stati Uniti d'America, Canada, Australia, Nuova Zelanda e l'ex Unione Sovietica, con le maggiori orchestre e direttori del mondo. Pablo Casals ha detto di lui : "Ci sono pochi della sua generazione che hanno tali doni".

Il 13 ottobre a Villa Nigra di Miasino è in programma l’appuntamento PAROLE E SUONI, una Conversazione con il pubblico dal titolo le “Le Chiavi della Musica”. Due violoncellisti di generazioni diverse, Rohan De Saram e Claudio Pasceri utilizzeranno la modalità dello scambio e della conversazione per fornire delle “chiavi di lettura” dei brani contemporanei che si andranno ad ascoltare. Sarà appunto una “discussione sulla musica di oggi” durante la quale le esecuzioni musicali verranno affidate, oltre ai due violoncellisti, anche al Quartetto Sincronie di Roma, ensemble selezionato per la masterclass.
Sincronie suonerà il brano La souris sans sourire (1988) per quartetto d’archi di Franco Donatoni.
Rohan De Saram interpreterà l’ultima Sequenza (XIV) per violoncello solo di Luciano Berio, brano che il compositore gli ha dedicato. Inoltre il pubblico di Miasino avrà la fortuna di poter ascoltare per primo in Italia il lavoro interdisciplinare in collaborazione con La Fondazione Paul Sacher di Basilea, che prevede la proiezione del cortometraggio “Pollock” (sulla vita del grande pittore statunitense) di Hans Namuth e Paul Falkenberg su musiche dell’americano Morton Felman affidate per l’occasione ai due violoncellisti Rohan De Saram e Claudio Pasceri.

Il concerto del 14 ottobre sempre a Villa Nigra (evento ripetuto al Castello di Rivoli il giorno dopo) rappresenta il viaggio musicale della vita di Rohan, con una panoramica su autori di ogni parte del mondo che hanno scritto per lui.
Dall’inesplorato vietnamita Tôn-Thất Tiết al più noto compositore estone Arvo Pärt, passando per il giapponese Toshiro Mayuzumi fino ad arrivare al russo Valentyn Silvestrov, di cui sentiremo la nuova composizione dal titolo “1810….pour l’anniversaire de Robert Schumann” per due violoncelli.
In prima esecuzione assoluta verrà eseguito anche il Quintetto d’archi Deposition del compositore giapponese Schoichi Yabuta, vincitore della Call for Scores 2017. Il brano è per quintetto d’archi nell’accezione “schubertiana“, ovverosia con l'aggiunta di un secondo violoncello anziché del contrabbasso. Sarà appunto NEXT- New Ensemble Xenia Turin a interpretare questo brano con il concorso speciale di uno dei più importanti violoncellisti del mondo.

Ingresso libero

Sede spettacolo:
Villa Nigra, Piazza Beltrami, 5, 28010 Miasino

Ulteriori informazioni Associazione Culturale Asilo Bianco
segreteria@asilobianco.it
www.asilobianco.it
tel. 320 9525617