Di-Segnare. Conoscere il territorio attraverso il disegno e le arti.

Parte il nuovo Interreg Italia-Svizzera con Amossola, Asilo Bianco e Museumzentrum La Caverna

Dal: 16 aprile 2020

Cusio, Ossola, Canton Vallese

Di-Segnare. Conoscere il territorio attraverso il disegno e le arti.

Stiamo attraversando una drammatica emergenza sanitaria che purtroppo influenza pesantemente le nostre vite e il nostro lavoro.
L'arte e la cultura sono tra le attività più penalizzate da questa situazione di cui non vediamo ancora la fine.
Nonostante la grande incertezza che incombe su tutto il mondo della cultura e non solo, pensiamo sia giusto gettare il cuore oltre l'ostacolo e provare a immaginare un futuro.

L'occasione è il nuovo progetto interreg che vede coinvolto Asilo Bianco insieme a Associazione Musei Ossola (capofila italiano) e Museumzentrum La Caverna di Naters (Capofila svizzero - Canton Vallese). Siamo lieti infatti di annunciare che il nostro progetto "Di-Segnare. Conoscere il territorio attraverso il disegno e le arti" è stato tra i vincitori del bando internazionale 2014-2020.

L'avvio vero e proprio delle azioni di progetto sarà ovviamente vincolato alle future misure governative di contenimento del virus Covid-19. Sarà organizzata una conferenza stampa nelle forme e nei modi consentiti non appena sarà possibile.

Il progetto ha al centro il disegno declinato nelle sue mutliformi applicazioni: disegno artistico, tecnico, animazione, sketch, fumetto. Osservare e tracciare segni sono, da sempre, fin dall’inizio dell’umanità, forme di conoscenza ed esplorazione del mondo. Il progetto “Di-Segnare”, in un contesto come il nostro sempre più globalizzato e digitalizzato, vuole restituire spazio e valore alla capacità di osservazione e comprensione della realtà attraverso le arti e in particolare il disegno, tratto saliente, sin dalla preistoria, della capacità artistica umana.

Il programma ha una durata di tre anni e un tema diverso per ogni anno, scelto per sottolineare il dialogo costante tra i territori del Cusio, Ossola e Canton Vallese. Si parte nel 2020 con un approfondimento sulle erbe officinali e i cambiamenti climatici sulle Alpi, nel 2021 la ricerca si concentrerà sulle fortificazioni alpine e nel 2022 sul muoversi in montagna.

Durante i tre anni di lavoro saranno organizzati workshop e corsi di disegno, mostre e attività didattiche nei musei, street sketch, performance teatrali, video creazioni, incontri con artisti, cene e momenti conviviali, camminate, mercati ortofrutticoli a KM 0, in un concerto di eventi che porterà a una forma inedita di conoscenza e valorizzazione del territorio e della cultura alpina sui due versanti del Sempione. Sarà inoltre organizzata in autunno una grande Mostra mercato dedicata all’editoria dell’illustrazione. Per la fruizione delle opere d’arte prodotte durante il triennio di progetto sarà creata un’artoteca: un modo originale per portare l’arte direttamente nelle case di chiunque sia interessato. I lavori degli artisti invitati a collaborare saranno infatti disponibili con una formula di prestito temporaneo e gratuito per i cittadini svizzeri e per quelli italiani.

Sperando di poter iniziare presto con il progetto, vi invitiamo a seguire la Pagina Facebook dedicata.

Qui il comunicato stampa

Ulteriori informazioni Associazione Asilo Bianco
segreteria@asilobianco.it
www.asilobianco.it - www.amossola.it
tel. 3209525617