Continuum. Lo Spirito di un Luogo

Arte Contemporanea a Villa Nigra

Dal: 6 luglio 2018

Al: 29 luglio 2018

Villa Nigra, Miasino

A Miasino, sulle colline che circondano il Lago d’Orta, c’è Villa Nigra, una delle più belle dimore storiche di tutto il Nord Italia. Nove importanti artisti contemporanei, cinque tedeschi e quattro italiani, fanno dialogare le proprie opere con gli ambienti dimenticati e riscoperti della villa. Un continuum narrativo e artistico tra opere d’arte contemporanea e stanze affrescate del Sei-Settecento

Inaugura venerdì 6 luglio la mostra Continuum. Lo spirito di un luogo, frutto della collaborazione tra l’associazione Asilo Bianco e l’associazione tedesca “Lo Spirito del Lago”, per vent’anni protagonista dei progetti espositivi sull’Isola Bella di Stresa.

Continuum mira a indagare l’anima invisibile delle stanze abbandonate di Villa Nigra. Si tratta di un dialogo che il presente instaura con il passato, nella continuità spazio-temporale degli ambienti storici della villa. Il tema della rinascita fa da filo conduttore alle installazioni che spaziano tra scultura, disegno, video-proiezioni e interventi site-specific. In mostra opere di Enrica Borghi, Antonella Aprile, Fausta Squatriti, Angelo Molinari, Harald Fuchs, Birgit Kahle, Gereon Krebber, Maik+Dirk Löbbert, Frauke Wilken

Un dialogo costante e diretto tra arte e ambiente circostante, quel continuum che rievoca l’approccio della Biennale di Venezia del 1978 curata da Germano Celant. La collocazione delle installazioni negli spazi di Villa Nigra – per dirla con le parole di Celant – crea “un senso di reciprocità basato su una mutualità reale, in cui l’arte crea uno spazio ambientale, nella stessa misura in cui un ambiente crea l’arte. […] Si crea un continuum tra immagine, superficiale e volumetrica, e contesto dato, in cui l’osmosi muta a causa delle differenti condizioni ambientali” (Ambiente/Arte. Dal Futurismo alla Body Art, La Biennale di Venezia, 1978). 

La mostra Continuum rappresenta un’ulteriore apertura internazionale nel percorso artistico di Asilo Bianco a Villa Nigra, iniziato nel 2008 con alcuni artisti svedesi. La nuova collaborazione italo-tedesca vuole essere anche un buon auspicio per il futuro dell’Europa. Un messaggio politico dove è l’arte a essere linguaggio universale e privilegiato, ponte tra culture. 

Il vernissage è in programma per venerdì 6 luglio alle ore 18.30. Il musicista Riccardo Sinigaglia, docente di composizione elettronica al Conservatorio di Milano, suonerà per l’occasione dal loggiato di Villa Nigra. 

La mostra sarà visitabile dal 7 al 29 luglio, dal giovedì alla domenica, dalle 14 alle 18.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Sostieni Asilo Bianco

Abbiamo tanti progetti in serbo per voi, ma abbiamo bisogno del vostro aiuto per realizzarli. Sosteneteci con una piccola donazione.

Newsletter

Copyright © All rights reserved 2020 – Associazione Culturale Asilo Bianco – Codice Fiscale 91009990036
Via Zanoni, 17 – 28010 Ameno (Novara) – Cell. +39 320 9525617 – Privacy & Cookies PolicyCredits